Traumi del rachide cervicale: ilcolpo di frusta

Il colpo di frusta non sono altro che delle lesioni anatomiche non importanti, ma che comportano comunque dolori fastidiosi al collo. Il quadro clinico del colpo di frusta può essere classificato in vari gradi di importanza:

  • 1° grado: rigidità e dolore;
  • 2° grado: segni muscolo-scheletrici, presenza di trigger points;
  • 3° grado: presenza di segni neurologici (assenza dei riflessi osteo-tendinei);
  • 4° grado: presenza di frattura-lussazione a livello della colonna cervicale.

A seconda del grado si possono effettuare dei trattamenti che vanno da una fase di immobilizzazione precoce con collare, e questo serve per ridurre i fenomeni dolorosi, in alcuni casi può essere associata un trattamento farmacologico. Poi bisogna iniziare da subito una rieducazione, essa deve servire a eliminare da subito l’utilizzo del tutore per evitare che la persona ne diventi dipendente.

Di seguito ci sono i vari trattamenti a seconda delle fasi:

Fase iniziale(0-15 gg): qui c’è da fare un lavoro antalgico con terapia fisica (elettroterapia antalgica, ultrasuonoterapia), esercizi di mobilizzazione cauta del rachide cervicale, esercizi respiratori.  Questi esercizi porteranno ad un graduale riduzione del dolore e alla riduzione della contrattura e l’ eliminazione del tutore.

Seconda fase (15-30 gg): per consentire un recupero della mobilità e della stabilità del rachide cervicale in modo veloce c’è bisogno sin dall’ inizio ad esercizi propriocettivi, esercizi di rilasciamento, massoterapia. Tutto questo porterà aòòa riduzione del dolore e della contrattura, ma soprattutto serve per recuperare il movimento e riequilibrare la postura.

Ultima fase (oltre i 30 gg): in questa ultima fase sono previsti esercizi per recuperare il range articolare completo, sia passivo che attivo, con esercizi propriocettivi per reintegrare il collo nel proprio schema corporeo, esercizi di rieducazione posturale globale, esercizi e nozioni ergonomiche per prevenire episodi di riacutizzazione della cervicalgia (soprattutto legati a posture scorrette in ambito lavorativo).

E’ sempre bene rivolgersi ad esperti per risolvere questo tipo di sintomatologia, una non corretta attività fisioterapeuda può comportare problemi gravi a lungo termine.

Traumi del rachide cervicale: ilcolpo di frustaultima modifica: 2010-07-08T12:08:11+02:00da riabilitazi102
Reposta per primo quest’articolo